EMERGENZA COVID

CHIUDERE TUTTO MA LE GAMBE NO! Un grido dar Paese CONTE LASCIACI TROMBÀ!

È rimasta l'urtima libertà!

CHIUDERE TUTTO<br/> MA LE GAMBE NO! <BR/>Un grido dar Paese<br>  CONTE<br> LASCIACI TROMBÀ!

di Mario Cardinali

Saputo che ‘r Governo voleva chiude’ tutto, via a razzo a Roma! Un corteo di donne ‘un finiva più, tutte a sbraità davanti a Palazzo Ghigi!
Allora, certi cori… «Conte, Conte, ciai scritto scemo sulla fronte!» era quello più gentile, ma si sentiva tanto anche «Presidente, Presidente, ‘un fa’ scherzi a delinguente!»
Sicché dé, hanno fatto entrà ‘na delegazzione! Una diecina fra le meno scarmanate, che però a capo ci s’è messa la Katia di Livorno, che te alle livornesi pestani un piede e ti rifanno novo!
E come l’ha avute davanti, Conte ‘un s’è scomposto:
– Signore, cosa posso fare per voi?
– Dé, – l’ha diacciato la Katia – si vole trombà!
– Qui dentro?! – ha cercato di ruzzà lui.
– Mah, si pole anche fa’! – è stata ar giòo lei. – Però l’avverto, presidente, ni metto ‘na puppa ‘n bocca io, cià da ciuccià finché campa!…

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola


Le Locandine