Senza peli sulla lingua

Il ponte i migranti e i coglioni

Il ponte <br/>i migranti <br/>e i coglioni

di Mario Cardinali

Lo confesso, all’indomani del crollo del ponte Morandi con quei 43 morti sfracellati mi venne immediato esclamare fra me e me sai che retata, ora! E li vedevo già tutti in galera, i responsabili. Che ci dovevano essere di certo, un ponte così non crolla perché c’è vento. E i segnali giù l’aveva dati, prima.

  Ma quale retata... (…)

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola

oppure abbonati su shop.vernacoliere.com


Le Locandine