Drammi dell'età
Il Governatore della Liguria ha detto che
l'anziani 'un servano più a 'na sega!

Il VECCHIO VOLEVA ANDÀ NER CULO A TOTI

ma coll'uccello moscio
'un ni riesce!

Il VECCHIO<br> VOLEVA ANDÀ<br> NER CULO<br> A TOTI

di Mario Cardinali

– A me quello stronzolo me lo puppa! – urlava giorni addietro un vecchio.
– Con chi ce l’hai, oggi? – n’ha chiesto la su’ moglie.
– Dé, con Toti!
– E chi sarebbe?
– È ‘r governatore della Liguria, quer buzzone! Ha detto che l’anziani oramai ‘un servano più a ‘na sega, possano anche stiantà! Ma io ni vo ner culo, sai!
– Ecco, bravo! Ora però cerca di piscià ner vaso, bagni tutto ‘n terra!… O cosa fai, te lo mantrugi?!
– Dé, per andanni ner culo mi si deve ‘ndurì!
– Sì, aspetta e spera! Fai prima a dattici ‘na martellata, così te lo ‘ngessano e duro ti doventa, ‘un dubità!
Ma lui ‘un s’è dato mìa per vinto! Ritto ‘mpalato allo specchio (oddìo, ritto ‘mpalato… s’agguanticchiava, ecco) seguitava a sbatacchiasselo ‘nqua e ‘nlà, quer povero uccello, che sì, quarche segno di vita lo dava, ma pareva piuccheartro l’agonia d’un moribondo….

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola


Le Locandine