Abusi sui minori

BIMBO ARZA LA TÒNAA A UN PRETE PER VEDÉ SE È ‘NA SÒRA!

Ma l'ha preso 'nculo!

BIMBO ARZA LA TÒNAA <br/>A UN PRETE PER VEDÉ <br/>SE È ‘NA SÒRA!

di Mario Cardinali


Su’ ma’ dé, l’ha visto arrivà a casa co’ lucciÓni all’occhi!
– O te?! O ‘un eri a cateìsmo?!
– Sì, c’è un prete novo, tu lo vedesse redìolo, parla tutto colle mossettine! Sicché n ’ho detto padre, ma lei è ‘na sora?
– E lui?!
– E lui dé, m’ha detto arzami la tònaa, lo vedi!
– E te niel’hai arzata?
– Sì, ma l’ho preso ‘nculo!
Dé, ‘un aveva ancora finito di dillo, su’ ma’ era digià a cateìsmo! Ha agguantato ‘r prete per ir petto, l’ha spinto ar muro…
– Brutto sudicio, l’hai messo ‘nculo ar mi’ figliolo!…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure abbonati su vernacoliere.com).


Le Locandine