Senza peli sulla lingua

UN’ALTRA MEMORIA

UN’ALTRA MEMORIA

di Mario Cardinali
Chissà se in un qualche futuro ci sarà un giorno della memoria anche per l‘ecatombe di migranti nel Mediterraneo. Cortei d’imbarcazioni a gettare fiori e portare ricordi sull’immensa tomba di migliaia di sventurati lasciati affogare – e fatti anche affogare – non solo dai mercanti di nuovi schiavi ma anche da chi, in Italia e nell’altra Europa, non ne voleva più accogliere la disperazione.
Un’altra memoria, il ricordo d’un altro immenso crimine contro l’umanità – l’umanità degli uomini e l’umanità dei sentimenti – dopo gli orrori dei lager nazisti, crimini certo più grandi nei numeri ma…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).


Le Locandine