La crisi del PD
Non c’è più rispetto per il Capo!

RENZI TRACCIA IL SOLCO E L’ARTRI NI CI CÀANO!

RENZI TRACCIA IL SOLCO <br/>E L’ARTRI NI CI CÀANO!

di Mario Cardinali

Partito Democratico in caduta sempre più rovinosa, con la sua gran parte di destra che s’è ormai buttata verso la destra ufficiale, giudicando l’originale migliore della copia. E la parte piccola di sinistra che s’è messa per conto suo.
Restano a Renzi gli ancora tanti leccatori di culo, ma già si nota che ora, appena gliel’hanno leccato, si puliscono la bocca o magari fanno i gargarismi, a far ben capire che anche loro non gradiscono più come prima.
Ma il segno più inequivocabile della crisi è stato quando Renzi – nella sua tipica postura di ducetto di Rignano – s’è messo all’aratro su un campo, memore del detto mussoliniano “è l’aratro che traccia il solco ma è la spada che lo difende”.
O vai che la spada non l’aveva sottomano, e nel girarsi a cercarla s’è accorto che sulla parte di solco già tracciato gli ciavevano caàto!

 (Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).


Le Locandine