Banca Etruria Maria Elena è salva!

L’UNESCO: IL CULO DELLA BOSCHI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

Ora 'un la possano più toccà!

L’UNESCO: IL CULO DELLA BOSCHI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

di Mario Cardinali
Ce lo volevano levà di sotto l’occhi, quer popò di ‘ulo della Boschi!
E la banca d’Etruria di vì, e ‘r babbo della Boschi di là, e ‘r su’ fratello di sopra, e ‘r confritto d’interessi di sotto…
E ‘nzomma, a sentì tutti ve’ critioni la povera Maria Elena se ne doveva andà, ‘un si doveva più guardalla andà ‘nsueggiù ar governo e ‘n parlamento, che poi era l’ùnio modo di tené la gente attaccata ar televisore, in que’ momenti!
– Babbo, corri, c’è la Boschi!
– Gonnella o pantaloni?
– È uguale, ‘r culo è sempre véllo!… Guarda ‘ome si move, dé!… Zitto, c’è mamma!
– Ma vi levate di lì, maiali?! Babbo e figliolo uguale, sai, du’ ‘iappe e capiscano più nulla!
– Tò, e tanto è la zoppa di Montinero! Una ministra delle riforme ‘osì, l’hai bell’e ritrovata!
Macché, tutti ‘nvidiosi, all’opposizzione! Tutti a urlà dimissioni…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).


Le Locandine