L'editoriale - Senza peli sulla lingua

FASCIORAZZISTI D’ITALIA. E D’EUROPA

FASCIORAZZISTI D’ITALIA. <br/>E D’EUROPA

di Mario Cardinali
“Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur”. Ve lo ricordate il vecchio Tito Livio? “Mentre a Roma si chiacchiera, Sagunto viene espugnata”.
E mentre stiamo qui a sbracciarci sul teatrino dell’antifascismo di maniera, il fascismo di sostanza avanza dovunque e dovunque fa macerie.
Macerie soprattutto d’un’idea di libertà che non è certo quella del garantismo per tutti i pensieri comunque manifestati e propagandati – quelli propugnanti dittature e razzismo compresi – come ora c’è venuto a dire anche Grillo, a conforto di tanta sua base fascistoide, accusando di liberticidio la legge proposta dal piddino Fiano contro la dilagante e indisturbatamente esibita propaganda fascista e nazista….

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).


Le Locandine