Umberto Romaniello

Umberto Romaniello

Umberto Romaniello, vignettista satirico squattrinato, classe 1974. Vive a Foggia, ama la pasta e fagioli ma evita le pellecchie dei pomodori perché gli mettono acidità.
Cresciuto a pane e Supergulp, disegna fin da quando era piccino ma le prime vere caricature ha cominciato a farle sui muri del cortile dove era solito giocare con i compagnucci di quartiere. Sua vittima abituale l’amministratore fascista dello stabile perché voleva bucargli sempre il pallone … Probabilmente proprio in queste piccole angherie è celata la chiave psichiatrica che oggi lo spinge a ritrarre chi spesso si ostina a rompergli ancora le palle.
E’ possibile trovare le sue vignette ormai dappertutto, dai cessi degli autogrill ad alcune testate nazionali. Collabora ed ha collaborato in passato con il Riso degli Angeli (Corriere della Sera), Inserto Satirico, Mamma! di Mauro Biani, l’Asino di Ro Marcenaro, Nonsai, Liberazione, il Fatto Quotidiano (Misfatto), il Vernacoliere, Ruvido, Pubblico (Yanez), Repubblica Bari, Sel TV, Servizio Civile Magazine, oltre a numerosi altri siti satirici sparsi per la rete ed alcune testate locali.
La sua ultima mostra è stata “Lumpenproletariat” nel luglio 2012 presso la Villa Comunale di San Marco in Lamis (FG), in occasione della 48^ Festa Democratica dell’Unità.
Sogni e desideri: da vivo sfogliare il Manifesto e trovarci una sua vignetta sotto quella di Mauro Biani e da morto essere seppellito lassù in montagna sotto l’ombra di un bel fior!
www.umbertoromaniello.com – uromaniello@hotmail.it


Newer Post
Older Post

Le Locandine