Fabrizio Amore Bianco

Fabrizio Amore Bianco

Nasce nel 1972 a Livorno e subito va al Liceo Classico.

Prima di finire il liceo, si iscrive a Scienze Politiche.

Prima di laurearsi, prende il Dottorato in Storia.

Prima di aver preso il Dottorato, però, frequenta la Scuola Internazionale di Comics di Firenze e, incredibilmente, ne ottiene il diploma.

Prima di diplomarsi, impara a fare i siti Internet e trova dei bischeri che glieli comprano (ma tanto bischeri non devono essere, perché poi alla fine non glieli pagano).

Nel mentre, continua a infestare l’Università di Pisa, dove fa laureare in taglio e cucito un mucchio di belle bimbe.

Nel 1993 vince la rassegna-concorso livornese di satira “Il Palamito” e comincia a credere di essere bravo; quindi, nel 1995, si presenta al “Vernacoliere” supplicando di poter pubblicare sul mensile labronico, soprattutto per cenare gratis alle serate organizzate dal giornale in giro per la Toscana e cercare di recuperare finalmente qualche bimba anche lui.

Di indole profondamente mansueta e fanatico dei buoni sentimenti, ritiene che la PACE (vedi foto) sia l’unica via per risolvere ogni tipo di controversia (soprattutto quelle condominiali).


Le Locandine